Loading

Talè

Situato nel cuore del centro storico di Caltagirone, è un luogo fantastico, ricco di ricordi e di future memorie che si susseguono, di stanza in stanza, sorso dopo sorso.
Ma è anche sperimentazione ardita, accostamenti inusuali, connubi e virtuosismi…
Di arte e colori, Di vino e sapori, Di note delicate all’udito e speziate al palato.
Per Noi Talè è tutto questo e molto altro ancora.
Per Voi, invece, è una nuova avventura tutta da scoprire.

talecontatti

Il progetto di questo locale

grazie alla lungimiranza e alla propensione all’arte della proprietà, è stato curato da un gruppo di creativi ed artisti calatini che operano nell’ambito delle arti visive e del design. Il concept di questo luogo è quello di raccontare, sfruttando l’originaria distribuzione degli spazi, alcune delle storie della nostra tradizione popolare , miti e leggende rivisitati in chiave contemporanea. Dall’idea di unire l’entusiasmo della sorpresa e il fascino del racconto abbiamo scelto questo nome, che come avrete notato ha un doppio significato: Tale- escludendo l’accento- in inglese vuol dire racconto; talè- accentato- in siciliano è un’espressione tipica di stupore.

Tale_Caltagirone_Progetto

Il progetto di questo locale

I racconti scelti per connotare le diverse sale provengono dal bacino del mediterraneo e hanno assunto nel tempo diverse sfumature a seconda del paese in cui sono stati tramandati. Per questo motivo la rappresentazione degli spazi non è letterale e descrittiva ma simbolica, una libera interpretazione dell’artista che ha tratto ispirazione dal racconto, cercando di restituire a voi fruitori l’atmosfera e le sensazioni che la storia gli ha donato.

stanza di giufa_Miriam Pace

Gli artisti – Miriam Pace

Miriam Pace, artista e designer, ha ideato la stanza di “Giufà”, il concept e la veste grafica del locale. L’atmosfera della stanza di Giufà, pensata per i più piccini, pone l’accento sul concetto di spazio e di tempo, come parametri indispensabili dell’essere nel qui e ora, alterati in questo caso per il noto carattere folle di Giufà. I tavoli sono dei giochi, parte della stanza è un palazzo che si ripiega su sè stesso, il tempo è scandito da tanti orologi puntati ad ore diverse, ed una parete è interamente dedicata al libero sfogo dei bambini che potranno scrivere e disegnare con i colori a cera.

Ciaula_Simone Pitrolo

Gli Artisti – Simone Pitrolo

Intima e originalissima la stanza di “Ciaula scopre la luna” è stata interamente ideata e creata dalle mani dell’artista che non ha voluto avvalersi della collaborazione di operai specializzati.L’ingegno di Simone Pitrolo ha trovato la sua totale espressione nel progetto non solo estetico ma anche sensoriale e funzionale dello spazio, studiato perfettamente in linea con il racconto e con l’idea della miniera dove il protagonista trascorreva la sua vita. Il piccolo privè di Simone sarà certamente in grado di stupire cosÏ come successe a Ciaula guardando la luna.

Sculture_Carmelo Minardi

Gli Artisti – Carmelo Minardi

Carmelo Minardi, artista e abile scultore, ha realizzato dei grandi corpi metallici, che caratterizzano il grazioso giardino interno del Talè. Carmelo ha tratto ispirazione dall’Orlando furioso, poema cavalleresco di Ludovico Ariosto, e ha re-interpretato tre dei personaggi principali del racconto: Astolfo, Orlando e Angelica. I materiali utilizzati, acciaio inox e acciaio zincato, sono resi visivamente leggeri grazie ai sapienti tagli, saldature e forature, tipiche delle sculture dell’artista che lavora i metalli come se fossero semplici fogli di carta.

giardino_maurizio oriente

Gli artisti – Maurizio Oriente

Maurizio Oriente, architetto e paesaggista, ha curato la trasformazione della piccola corte in un ambiente di delizia inserendovi piante tipiche della nostra terra e altre di tradizione. Lo spazio aperto diventa così un luogo ombreggiato, ravvivato da giochi d’acqua, luci, riverberi e gocciolii sonori, ispirati alla poesia della nostra amata scrittrice e poeta Maria Attanasio. Si prolunga cosÏ sotto le stelle il piacere della serata siciliana.

La Stanza di Colapesce_emanuele Guzzardi

Gli Artisti – Emanuele Guzzardi

Il viaggio attraverso i nostri racconti inizia con “Colapesce” ad opera di Emanuele Guzzardi. Artista poliedrico e di grande esperienza, Emanuele ha creato uno spazio molto contemporaneo, attraverso l’utilizzo di diversi materiali e colori sgargianti; le sue installazioni create con reti metalliche e fil di ferro a rappresentare creature marine fantastiche, fluttuano nell’aria e fanno percepire lo spazio come sottomarino, anche grazie al particolare sistema di illuminazione che disegna lo spazio con bollicine di luce.

…. Tale(‘) tutta un’altra storia!!

A questo punto godete della nostra atmosfera, di questi luoghi fatti ad arte, dei nostri cibi e delle nostre bevande tutte di alta qualità, preparati dalle preziose mani del nostro chef, selezionati per voi accuratamente e serviti dal nostro personale attento e a vostra completa disposizione.